1. home
  2. PENNY PER TE
  3. Consigli di PENNY
  4. Le migliori spezie autunnali e i loro benefici

Le migliori spezie autunnali e i loro benefici

Le giornate di freddo invitano a stare a casa al caldo, preparando qualcosa di buono e gustoso. Le spezie autunnali sono perfette per rendere unici i piatti, oltre ad avere moltissime proprietà benefiche utili ai malanni di questa stagione. Ecco le nostre preferite.

ANICE STELLATO

L’anice stellato, nome che deriva dalle sue geometrie, ha un profumo intenso e un gusto dolce e avvolgente, perfetto per preparazioni sia salate che dolci. Il gusto ricorda un po' quello della liquirizia e ne va usato molto poco, dato il suo sapore deciso. Può essere usato per insaporire zuppe o minestre durante la cottura, può essere spolverato e marinato assieme alla carne, oppure usato come infuso in tisane. Per usarlo, è necessario bollire i baccelli in acqua e poi renderli polvere con un mortaio.

Le proprietà di questa spezia sono molteplici, soprattutto se vengono usati i suoi oli essenziali. Infatti, può portare benefici alla pelle, eliminando le impurità, aiuta a digerire e stimola la diuresi. Inoltre, è un potente antinfiammatorio: 10 gocce di olio essenziale di anice stellato, mescolato a 50 ml di olio di mandorle dolci è perfetto in caso di dolori muscolari.

CANNELLA

La cannella è una spezia molto utilizzata in cucina, soprattutto nella realizzazione di dolci sia in Italia che in tutto il mondo.

Per le sue caratteristiche questa spezia può essere utilizzata sia per insaporire piatti salati che, soprattutto, nella preparazione di dolci. Uno degli abbinamenti più comuni è quello con mela, uvetta e pinoli, utilizzato, ad esempio, nello Strudel di mele, oppure anche negli yogurt bianchi per dare un gusto giù deciso ad uno spuntino. Inoltre, risulta ottima aggiunta a carni affumicate, verdure e per condire il riso.

Le sue proprietà sono davvero molte: è ricca di antiossidanti, è un potente antinfiammatorio, migliora la sensibilità dell'insulina e riduce il rischio di sviluppo di malattie neurodegenerative

 

CHIODI DI GAROFANO

Un’altra spezia dal sapore davvero deciso sono i chiodi di garofano, spesso usati assieme a cannella e anice stellato per aromatizzare ed ottenere il famoso vin brulé, oppure per cuocere al forno mele o pere candite. I suoi usi però non si limitano ai dolci. Infatti, è perfetto per arrosti, brasati, salse e piatti di carne, specialmente quelli asiatici. 

Per assumere le sue proprietà, può essere usato anche come infuso, quindi bollito in acqua, oppure si possono comprare i suoi oli essenziali. I benefici sono molteplici, infatti può diventare un perfetto rimedio naturale per lenire infiammazioni alla bocca, come gengiviti o mal di gola, è un ottimo digestivo e antiossidante. Inoltre, aiuta con il mal di denti o mal di testa.

CURCUMA

Un’altra spezia usata tipicamente nella cucina orientali è la curcuma, anche se pian piano si sta prendendo il suo spazio anche in quella italiana. Si tratta di un ingrediente versatile, adatto per i piatti di carne, pesce, verdura, ma anche per preparare paste fresche e secche, biscotti e mix a base di yogurt. I metodi per utilizzare questa spezia sono molto simili allo zenzero; infatti, può essere usata la versione macinata ed essiccata, oppure la radice fresca bollita. Il calore è un utile alleato per aumentare la biodisponibilità della curcuma, ma non deve essere eccessivo. Infatti, dopo soli 10-15 minuti di esposizione al calore, quasi l'80% della curcumina viene distrutto. Per questo, quando la si aggiunge a pietanze calde come carni o zuppe, la curcuma va messa quasi a fine cottura.

Le proprietà della curcuma sono molte: è perfetto come antiossidante, antibatterico, aumenta le difese immunitarie e migliora la digestione.

Per tante altre ricette autunnali, ecco qui i nostri consigli.